Perché la Paleo Dieta è caratterizzata dalle proteine nobili?

Sempre più persone si stanno interessando alla paleodieta, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo, in cui le certezze sulla purezza di quello che mangiamo sono sempre di meno. Il concetto di paleodieta non è difficile da capire, anzi è molto semplice: si tratta di ristabilire quel collegamento ormai perduto con i nostri antenati, ovvero gli uomini che vivevano nel paleolitico. Come si ristabilisce questo collegamento? Tornando a mangiare sano e naturale. Il principio base della paleodieta è proprio questo e, avendo i mezzi per farlo, ragionevolmente non esiste motivo per non riallacciare il legame perduto.

La paleodieta si basa su alcune fondamentali caratteristiche:

  • Consumare tanti piccoli pasti;
  • Mangiare carne rossa o bianca e carboidrati attraverso la frutta e la verdura, evitando la pasta perché e un cibo altamente raffinato e quindi assolutamente innaturale;
  • Evitare di mischiare proteine differenti tra loro
  • Fare tanta attività fisica.

Questo stile alimentare associato, come già detto, allo sport, potrà portare molte persone compromesse agli stili alimentari moderni, a recuperare il giusto apporto fisico e a vivere una vita più salutare.

PaleoDieta e proteine nobili

Le proteine di origine animale comprendono tutti gli aminoacidi e per questo sono ad alto valore biologico e quindi vengono chiamate “nobili”, mentre quelle vegetali sono di medio valore biologico e basso valore biologico.

Le proteine nobili sono essenziali per il fabbisogno del nostro organismo perché scatenano numerose funzioni. Le proteine più complete sono senza dubbio quelle animali perché riparano e sviluppano i tessiti muscolari, producono enzimi, antiossidanti e ossidanti, favoriscono l’assorbimento di calcio e controllano l’appetito ed il senso di sazietà. Le uova sono la migliore fonte in assoluto di proteine nobili dall’alto contenuto biologico e complete degli aminoacidi essenziali che vengono impiegati nel nostro corpo per la costruzione ed il mantenimento delle strutture cellulari. Secondo il dottor Paul Jaminet, in un adulto 600 calorie al giorno sono la giusta quantità da seguire all’interno di una paleodieta.

Loren Cordain, invece, nella sua ricerca, pubblicata nel 2000, asserisce che i cacciatori nell’era paleolitica consumassero tra il 19% ed il 35% di proteine dell’energia totale a discapito dei carboidrati, perché poco reperibili, che contavano tra il 22% ed il 40% dell’energia. In un’altra ricerca, Cordain affermata che il range più plausibile relativo al consumo di grassi oscillasse tra il 28% ed il 58% dell’energia.

In qualunque caso, comunque, le diete dei nostri antenati erano caratterizzate da assunzioni molto più elevate di proteine nobili rispetto agli standard moderni, ma le loro funzioni fisiche erano comunque molto sviluppate e anche la robustezza e la densità ossea. Gli uomini dell’età della pietra erano più attivi degli uomini dei nostri giorni e il lavoro quotidiano che facevano risultava maggiore a livello scheletrico, il che potrebbe aver condizionato la densità ossea.

Inoltre, quegli stessi uomini passavano la maggior parte delle loro giornate esposti alla luce solare sviluppando probabilmente livelli di vitamina D superiori rispetto alla popolazioni moderne.

Mangiare Grass-Fed

Uno dei metodi migliori per iniziare a mangiare paleo è sicuramente iniziare a consumare carne grass-fed, ovvero carne proveniente esclusivamente da bestiame allevato al pascolo e nutrito con erba. Il risultato è una carne molto meno grassa e contenente un valore più alto di omega3. La carne grass-fed in oltre risulta più tenera e delicata al palato, il suo equilibrato rapporto tra omega3 e omega6 aumenta la funzionalità dell’apparato circolatorio e riduce l’accumulo di colesterolo.

Questo particolare tipo di carne in Italia è ancora poco diffusa, ma nonostante questo, allevamenti di questo genere esistono nella nostra penisola, facendo crescere la comunità della paleodieta, con una corretta diffusione dell’informazione, molto presto il mercato si accorgerà che non potrà fare a meno di commercializzarla in scala più ampia.

Pin It