I 5 mobili più innovativi in commercio

Casa dolce casa. A patto che sia hi-tech e funzionale.

La settimana del Salone del Mobile di Milano ha riscosso un successo pari a quello della Fashion Week dell’alta moda.

La nuova frontiera dell’arredo di casa esige mobili “intelligenti” belli esteticamente, prodotti con materiali di pregio e innovativi in quanto a durata e resistenza.

Le aziende sono alla ricerca costante del punto d’equilibrio tra creatività, artigianalità e capacità industriale sia negli oggetti di design sia nei mobili.

Vediamo i 5 mobili più innovativi in commercio.

 

I mobili componibili

 

In camera da letto, in bagno o in cucina non si può più fare a meno dei mobili componibili.

Tavoli, sedie, cassettoni sono realizzati su misura per l’ambiente che andranno a servire e secondo i gusti e le esigenze dell’utilizzatore.

Accostati tra loro offrono soluzioni d’arredo sempre diverse.

mobili bagno moderni non sospesiIl concetto di mobile statico, infatti, è superato dall’idea del mobile contenitore.

Un esempio: lo scaffale “double face” della design Monica Graffeo che diventa un separé multifunzione.

Una specie di open wall. Fa da muro in un ambiente molto ampio senza togliere luce e al tempo stesso arreda e contiene oggettistica e abiti.

A questa tipologia, si affianca quella dei mobili a scomparsa: letti, cucine, cabine armadio.

L’innovazione sta nella qualità dei sistemi e nella raffinatezza dei materiali utilizzati. I mobili per bagno in vendita online sono molto economici.

 

I mobili caricabatteria

 

Le soluzioni d’arredo più moderne prevedono prese per la corrente elettrica nello stesso posto dove si ripongono gli elettrodomestici, ma alcune aziende tra cui il colosso svedese Ikea si sono spinte oltre creando mobili in grado di ricaricare wireless i device quali smartphone e tablet.

I terminali si appoggiano sul piano e la tecnologia senza fili integrata nel top del mobile (scrivania, comodino, ecc.) fa il resto.

Un modo per rendere la vita più smart.

 

I mobili multifunzione

 

Tranne le dovute eccezioni, le abitazioni hanno una metratura medio-piccola.

È necessario ottimizzare gli spazi.

I mobili trasformabili e multiuso moderni coniugano praticità e raffinatezza: i vecchi divani letto hanno lasciato il posto a piattaforme imbottite da plasmare a piacimento; gli appendiabiti fungono da specchio e mensola; i pouf rivelano un’anima da contenitore e le credenze si trasformano in scrittoi.

Arredi contemporanei nelle linee e nei materiali sottili, ma resistenti.

 

I mobili flessibili

 

I mobili innovativi devono essere fantasiosi senza perdere di utilità.

Tra le novità ci sono gli “Shape-Shifting Furniture” cioè i mobili flessibili in grado di cambiare forma e dimensione in base all’utilizzo momentaneo.

In pratica sono sedie e tavoli che si adattano a ogni esigenza.

La “Flexible Love 16 Folding Chair” è stata creata a Taiwan.

È una sedia sinuosa e modellabile realizzata interamente con carta riciclata e legno.

Si chiude e si apre con facilità in qualsiasi ambiente raggiungendo diverse dimensioni.

Comoda, versatile, eco-friendly e resistente all’acqua.

Dall’Inghilterra, invece, arriva il “Fletcher Capstan Table”.

Un tavolo rotondo in legno che raddoppia la sua circonferenza (e dunque capienza) sia manualmente sia in automatico.

Da piccolo tavolo che occupa poco spazio si trasforma in un elegante tavolo per ospiti.

 

I mobili imitatori

 

Lo studio dell’architetto Carlo Ratti ha progettato “Lift-Bit”.

Un sistema modulare di tanti piccoli pouf esagonali che salgono e scendono formando sedute stravaganti, un divano con schienale, un sofà e perfino un letto se si posizionano i sedili alla medesima altezza.

Già così è originale e multifunzione, ma “Lift-Bit” ha un ulteriore pregio: i sedili non si alzano o abbassano manualmente, ma si controllano con un’app da scaricare sullo smartphone.

Pin It