I fan sono felici di poter tornare ad acquistare su Svapoweb.it

Tantissimi consumatori hanno fatto riferimento al sito web Svapoweb.it durante gli scorsi mesi, e l’e-commerce in questione, dopo un breve periodo nel quale era stato oscurato, ha ripreso ad operare con regolarità.

Ma che cosa era accaduto? Per quale motivo l’attività di questo e-commerce era stata momentaneamente interrotta?

 

Un equivoco amministrativo presso la sede dell’azienda

 

La causa dell’oscuramento del sito web svapoweb è individuabile in un equivoco di natura amministrativa che era avvenuto presso la sede dell’azienda, situata ad Airola, in provincia di Benevento: durante un controllo, infatti, erano state rinvenute delle merci ancora prive di fatturazione.

Il titolare dell’azienda, Arcangelo Bove, ha subito dichiarato che l’assenza della fattura fosse dovuta al fatto che la merce era giunta in magazzino con un consistente anticipo rispetto alla data prevista, di conseguenza si doveva ancora procedere con la fatturazione.

Va peraltro sottolineato che la legge stabilisce dei tempi massimi entro i quali la fatturazione può essere eseguita, e i tempi in questione non erano affatto stati violati.

 

La temporanea sospensione dell’attività online su svapoweb.it

 

Per quanto la spiegazione di Bove sia subito sembrata chiara e coerente l’episodio ha dovuto seguire un iter giudiziario, che per fortuna si è risolto in tempi piuttosto brevi.

Nell’attesa che il tribunale si esprimesse in modo definitivo sulla vicenda il sito web Svapo Web è stato momentaneamente oscurato, destando così grande stupore nei tanti clienti che erano soliti considerarlo un riferimento per i propri acquisti di sigarette elettroniche e di prodotti correlati.

Allo stesso tempo il titolare dell’azienda, Arcangelo Bove, è stato temporaneamente sospeso da ANAFE, Associazione Nazionale Produttori di Fumo.

 

La sentenza del Tribunale: totale assoluzione per Bove

 

La vicenda legale svapo web in questione si è conclusa nel migliore dei modi, tanto per l’azienda quanto per i consumatori: il Tribunale del Riesame di Benevento, infatti, ha dichiarato che nell’occasione non si è consumato alcun reato, ragion per cui non è stata prevista alcuna sanzione, neppure di natura puramente amministrativa.

Arcangelo Bove non ha nascosto la sua soddisfazione, per quanto si sia dichiarato sempre pienamente fiducioso: alcuni media, infatti, avevano già amplificato la vicenda parlando di gravi reati quali evasione fiscale e ricettazione.

A seguito della sentenza, dunque, l’e-commerce SvapoWeb.It è stato subito riattivato e Bove è stato riammesso da ANAFE.

 

Tornano ad essere disponibili online migliaia di prodotti

 

La notizia della riattivazione di questo sito è stata colta con grande entusiasmo dai numerosi “fan” del sito web: la sigaretta elettronica, d’altronde, è una validissima alternativa alla sigaretta tradizionale, di conseguenza non stupisce il fatto che un e-commerce operante in questo settore sia riuscito a costruire un business così florido.

Questo sito Internet, peraltro, è davvero notevole dal punto di vista della varietà di proposte: centinaia e centinaia di prodotti sono presenti in ognuna delle categorie nelle quali l’e-commerce è suddiviso, ovvero Kit Completi, Atomizzatori, Ricambi Atomizzatori, Rigenerare, Batterie, Big Battery, Liquidi, Basi e Aromi, Caricabatterie e Accessori.

Pin It