Spiaggia Is Arutas: sabbia come chicchi di riso e mare cristallino

Is Arutas è la spiaggia sarda della Penisola del Sinis famosa per la sua particolare sabbia. Si estende per diversi chilometri, presenta un mare trasparente che assume colori tra il verde e l’azzurro intenso. E’ conosciuta infatti come la spiaggia dei chicchi di riso, essendo composta da piccoli granelli di quarzo, che riportano sfumature che vanno dal rosa, al verde, al bianco.

Questo angolo di Sardegna è unico nel suo genere e, per larghi tratti, è ancora selvaggio e poco costruito. Garantisce i basilari servizi, ma non è meta di un turismo di massa. Tutto ciò rende la spiaggia di Is Arutas ancor più affascinante.

Is Arutas è facilmente raggiungibile in auto e durante il tragitto si possono incontrare le indicazioni per numerose altre spiagge e siti turistici, in primis le rovine di Tharros, che fu villaggio nuragico, colonia fenicia, porto cartaginese, città in età romana, capoluogo in età bizantina e, infine, prima capitale del giudicato d’Arborea.

Unico nel suo genere, questo bellissimo litorale si trova nella provincia di Oristano, precisamente nel comune di Cabras.

La fascia costiera della Penisola del Sinis parte a sud dal promontorio di Capo san Marco, si sviluppa con le rocce e la sabbia morbida di san Giovanni di Sinis e la sabbia quarzosa di Mari Ermi, Is Arutas e Maimoni, fino alle falesie di su Tingiosu. Poco sotto Capo Mannu, limite a nord, sono visibili le Saline e la spiaggia di Putzu Idu. Di fronte, abbiamo l’isola di Mal di Ventre, che insieme allo scoglio del Catalano, collegati da un tavolato granitico colorato dal corallo, sono un ‘santuario della natura’, dove nidificano volatili marini e vivono tartarughe e cetacei. Fondali sabbiosi e praterie di posidonia sono popolati da pesci, molluschi e crostacei, nonché da relitti di ogni epoca: navi romane, spagnole e del XX secolo, tra cui un’oneraria di 36 metri affondata tra 80 e 50 a.C. con duemila lingotti di piombo.

Pin It