Resine per pavimenti: prezzi e informazioni utili

Scegliere un pavimento in resina vuol dire mettere in posa una soluzione unica ed irripetibile, realizzata in base alle richieste della clientela sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale. Per questo motivo bisogna valutare diversi fattori, tra i quali le proprie esigenze, l’ambiente di installazione, il supporto per la pavimentazione (un pavimento preesistente oppure un massetto) e il budget a disposizione.

Infatti, a seconda dell’effetto estetico che si vuole ottenere e della grandezza della superficie da ricoprire con il ciclo resinoso. I pavimenti in resina sono soluzioni monolitiche, uniforme e prive di fughe: di conseguenza sono maggiormente resistenti agli urti e ai graffi, impermeabili, insensibili agli effetti dell’umidità e durano a lungo nel tempo.

Infatti resistono a lungo alle sollecitazioni chimiche e fisiche, così da non usurarsi facilmente. Al tempo stesso presentano uno spessore ridotto, di circa 2-3 mm. In questo modo è possibile posare i pavimenti in resina anche nelle abitazioni oggetto di ristrutturazione senza dover intervenire su portefinestre e porte.

Qualunque sia la soluzione scelta il pavimento in resina è sempre unico: infatti non è mai possibile replicare le superfici, anche se ci si rivolge allo stesso installatore e si adotta un prodotto monocromatico. Di conseguenza le pavimentazioni risultano delle vere e proprie opere d’arte e, a seconda dei risultati estetici che si vogliono ottenere, si può optare per molteplici effetti decorativi: si va dallo sfumato al quadro d’autore, dallo spatolato al nuvolato.

Inoltre le finiture possono essere molto varie, sia dal punto di vista dei colori e della lucidità che dalla consistenza materica. A seconda delle caratteristiche del prodotto che si usa i prezzi dei pavimenti in resina sono molto variegati. Innanzitutto le soluzioni monocromatiche sono molto più convenienti rispetto a quelle che adottano effetti estetici di grande impatto: ad esempio i veri quadri d’autore sono le opzioni più dispersioni, che possono arrivare persino ai 130 euro al metro quadrato. Lo stesso vale per le superfici mosaicate. Pavimentazioni con inserti e sfumature particolari possono aggirarsi sui 100 euro al metro quadrato.

I prezzi dei pavimenti in resina sono determinati da una miriade di fattori e possono essere diversi a seconda dell’azienda alla quale ci si rivolge; infatti tutti i costi in genere non comprendono le spese per la manodopera. Inoltre le spese dipendono sia dal supporto per la messa in posa che dalla superficie da rivestire.

Ad esempio se si applica una soluzione monocromatica da applicare su un sottofondo integro, liscio e privo di difformità, i prezzi partono da 40 euro al metro quadrato. La posa su massetto prevede spese inferiori, mentre se è necessario trattare il pavimento preesistente usato come sottofondo, il prezzo finale sale inevitabilmente.

I costi possono salire nel caso in cui lo spessore sia maggiore di 2 mm in quanto è necessario utilizzare una quantità maggiore di prodotto. Inoltre bisogna considerare che i pavimenti in resina sono poco vantaggiosi dal punto di vista economico se devono essere installati su superfici meno estese di 50 metri quadrati. Infatti le ampie metrature rendono minore l’impatto dei costi per le attrezzature e la manodopera specializzata sul prezzo finale.

Pin It