Auto usate, quali sono le più vendute in Italia

Negli ultimi anni il mercato delle auto usate ha avuto un vero e proprio boom. Complice la crisi economica, che ha letteralmente svuotato il portafogli degli italiani, ma anche la diffusione di una maggiore quantità di marche e modelli in un mercato che prima offriva davvero poche possibilità. Oggi sono tantissimi gli italiani che scelgono di acquistare un’auto usata invece che nuova, e per tutti questi motivi la tendenza in Italia è in positivo per il segmento della vendita auto usate. Vediamo allora come si distribuisce questa tendenza nel nostro Paese.

Auto usate, la tendenza in Italia

Abbiamo detto che il settore è in crescita, alcune ricerche di mercato riportano una vendita di 462 auto usate ogni 100 immatricolazioni nel 2014, numeri che attualmente sono ancora più alti dato l’incremento degli acquisti. Ci sono però diverse differenze tra nord e sud.  In Molise sono state acquistate 462 auto usate ogni 100 immatricolazioni. La Valle d’Aosta invece sole 114 auto usate ogni 100 immatricolazioni, quindi fanalino di coda.

Secondo l’Ansa, invece, il mercato delle vetture usate avrebbe, sempre nel 2015, accelerato la sua dinamica di crescita, da 4.635.000 unità trasferite, che aumentano il movimento dell’8,3% rispetto all’anno precedente. Ma è l’ACI ad avere il polso della situazione del 2016 che, stando alle stime, si apre con un segno positivo, + 1% rispetto all’anno precedente.

Le tendenze degli ultimi anni

Nel 2017 e nel 2018, invece, i dati sono assolutamente positivi. Le auto usate in Italia registrano un incremento delle vendite: + 5,4% per le autovetture. Nel 2018 però le cose vanno ancora meglio, si parla di una variazione mensile del 13,7%:  su ogni 100 auto nuove ne sono state vendute nel solo mese di gennaio 164 usate.

Come si acquista in modo sicuro

auto usate2Infine qualche suggerimento utile per chi vuole approfittare di questo momento d’oro del mercato delle auto usate. Infatti, il timore maggiore è quello di essere truffati. Purtroppo assieme al volume di affari è cresciuto anche il rischio truffe. Si sono visti alla TV diversi servizi che indicavano diverse auto schilometrate, ovvero con i chilometri abbassati in modo da essere vendute a un prezzo maggiore.

Riuscire a dribblare questo tipo di truffe, anche se si è amatori dei motori,  è molto difficile. Ci si può rivolgere a officine specializzate nella certificazione di auto, in pratica vengono effettuati diversi test che ne attestano il reale stato. Per i prezzi, invece, un punto di riferimento è infocar.

Le sue quotazioni, infatti, si devono a una raccolta dati straordinaria che consente di avere informazioni esaustive non solo sulle quotazioni delle auto, ma anche di veicoli commerciali leggeri e fuoristrada. I database vengono aggiornati con una certa frequenza, in questo modo si avrà sempre il polso di quello che è il mercato attuale. Ovviamente questo è molto utile sia per chi deve acquistare, ma anche per chi deve vendere. I veicoli sono suddivisi per marca e modello, per cui basta davvero poco per farsi velocemente un’idea chiara.

Non resta quindi che affidarsi ai professionisti dell’usato sicuro che possano controllare nel dettaglio l’auto che si ha intenzione di acquistare. Anche in venditori possono ricavare da una certificazione diversi vantaggi perché una vendita chiara e trasparente è sempre una vendita ben fatta.

Pin It