A cosa serve il Liquido per Sigaretta Elettronica?

 

Che cos’è il liquido contenuto nelle sigarette elettroniche?

 

Il liquido per la sigaretta elettronica è un composto formato da acqua, glicole propilenico, glicerolo, nicotina ed aromi. In particolare, il glicerolo ed il glicole propilenico sono responsabili del “fumo” che fuoriesce dalla sigaretta elettronica, emesso da un atomizzatore che vaporizza le sostanze.

La nicotina e gli aromi, invece, causano il colpo in gola tipico del tabacco, dando l’impressione di fumare una vera sigaretta.

 

Dove si trova il liquido?

 

La soluzione liquida è contenuta in una cartuccia, a sua volta contenuta in un filtro. Accanto alla cartuccia si trova l’atomizzatore che vaporizza il liquido.

 

Come si definisce il sapore?

 

Il sapore varia a seconda della concentrazione degli aromi nel liquido della sigaretta elettronica e dalla quantità di nicotina contenuta.

Per quanto riguarda gli aromi, sono disponibili sul mercato diversi gusti: alla frutta, alla menta, al caffè e non solo.

La percentuale di nicotina, invece, può passare da 0 mg/ml (milligrammi per millilitro) fino ad un massimo di 26 mg/ml.

 

Le sostanze contenute nel liquido sono dannose per la salute?

 

I rischi per la salute sono molto ridotti rispetto alle normali sigarette, grazie all’assenza di catrame, benzene e idrocarburi policiclici aromatici, conosciuti per essere sostanze altamente cancerogene. La presenza della nicotina, tuttavia, allarma non poco i consumatori. La nicotina, infatti, è ritenuta la principale responsabile della dipendenza psichica dal fumo, anche se studi scientifici l’hanno classificta come sostanza non cancerogena.

Per quanto riguarda le sostanze chimiche contenute nel liquido della sigaretta elettronica, non ci sono stati studi scientifici approfonditi che possano affermare con assoluta sicurezza la loro pericolosità.

 

Aromi e Liquidi per Sigarette Elettroniche

 

Tuttavia, analisi recenti hanno classificato il glicol dietilenico e le nitrosammine come sostanze potenzialmente dannose. Per questo motivo la vendita di sigarette elettroniche è stata vietata in stati come l’Uruguay.

Al momento, il glicol dietilenico è stato sostituito con il meno dannoso glicol propilenico.

A proposito del vapore passivo, è stato dimostrato che le emissioni delle sigarette elettroniche constano per lo più di vapore acqueo, dunque non sono dannose per l’ambiente e per la salute delle persone.

 

La sigaretta elettronica aiuta davvero a smettere di fumare?

 

Le sigarette elettroniche sono state più volte proposte come alternativa alle classiche sigarette, nonché come rimedio per eliminare il vizio del fumo. Questo perché i consumatori hanno la possibilità di dosare la quantità di nicotina nel liquido e possono ridurla gradualmente così da eliminare la dipendenza.

Tuttavia, l’efficacia di tale metodo non è stata garantita.

 

Cosa dice la legge?

 

La legge, in Italia, vieta la vendita di liquidi per sigaretta elettronica a minori di 18 anni. Le sigarette elettroniche, infatti, sono state paragonate al normale tabacco per la presenza, più o meno concentrata, di nicotina.

 

Consigli utili

 

Esistono diverse tipologie di sigarette elettroniche ed altrettante tipologie di cartucce contenenti il liquido. Sono acquistabili negli store abilitati presenti ormai in molte città, eppure se ne possono trovare molte anche online, ed a prezzi più vantaggiosi.

Si consiglia, tuttavia, ai consumatori di questi prodotti di informarsi sulla provenienza delle cartucce e di utilizzare molta cautela nell’acquisto. E’ preferibile, se possibile, fare riferimento a siti internet ufficiali ed autorizzati alla vendita di simili prodotti.

Pin It