Vacanza a Torre dell’Orso nel Salento: Ecco cosa fare

Torre dell’Orso si trova in Salento a pochi chilometri da Otranto in provincia di Lecce. Famosa soprattutto per la sua splendida spiaggia, nella stagione estiva è una delle mete preferite da tutti gli amanti del mare.

Vacanze Torre dell' Orso

Torre dell’Orso

Le zone di Torre dell’Orso sono perfettamente balneabili con acque cristalline circondate dalle rocce. Il fronte del piccolo golfo, ha una estensione della spiaggia di 800 metri con una profondità delle acque che possono raggiungere i 60 metri. La presenza di falesie a strapiombo rendono il panorama davvero mozzafiato. Molto noti anche i due faraglioni sullo sfondo chiamati “Le due sorelle”, probabilmente il tratto più distintivo di questo luogo. Consigliamo anche di visitare la Grotta di San Cristoforo, utilizzata fin dall’antichità vista la presenza di graffiti e scritte risalenti a diversi secoli fa. In quest’ area, si trovano numerosi villaggi Salento molto belli, ben attrezzati, e disponibili su diverse fasce di prezzo.

Una zona turistica davvero molto interessante.

Leggi anche: Turismo Religioso nella Regione Lazio

Otranto

Restando in zona andiamo ad Otranto. E’ uno dei paesi più famosi del Salento insieme a Gallipoli, Santa Maria di Leuca e Porto Cesareo. Anche se di piccole dimensioni, Otranto ospita al suo interno diversi luoghi da visitare almeno una volta se ci troviamo nelle vicinanze. Possiamo citare per esempio il Castello degli Aragonesi, formato da tre torrioni a forma cilindrica e un bastone a lancia detto comunemente “Punta di Diamante”. Per il momento, il castello è utilizzato per mostre ed eventi culturali. La Cattedrale dell’Annunziata invece, si trova sul luogo più alto di Otranto. Terminata nel 1088, è stata costruita su stili differenti che vanno dal paleocristiano, bizantino e romanico. Celato al suo interno, c’è anche un mosaico realizzato con le tessere policrome del calcare del Salento. Dipinti su di esso, troveremo le rappresentazioni di molte persone che possiamo definire “illustri”: Adamo ed Eva, Re Solomone, Sansone, Re Artù, Caino e Abele, Alessandro Magno e molti altri. Per concludere, proprio nel centro storico di Otranto merita una menzione anche la chiesa di San Pietro costruita in stile bizantino.

Pin It