Come creare un organizer in armadio

Tenere l’armadio di casa sempre ordinato è un’impresa ardua per chi con l’ordine non va molto d’accordo.

Fortunatamente esistono alcuni rimedi molto utili per le persone più disordinate che ci aiutano a tenere in ordine i nostri vestiti, scarpe, accessori e quant’altro all’interno di armadi e cassetti: parliamo degli organizer.

Organizer fai da te

La soluzione più semplice è sicuramente l’acquisto di un organizer in un negozio d’arredamento oppure online ma, a un prezzo più contenuto, è possibile adoperarsi con un po’ di ingegno per creare degli organizer fai da te.

Essi, oltre ad essere un comodo mezzo per organizzare il proprio armadio, possono diventare in alcuni casi dei veri e propri pezzi di arredamento originali: basta usare un po’ di fantasia e dare libero sfogo alla vostra creatività!

Vediamo come fare per ricavare un organizer da sistemare ad esempio in cameretta oppure in camera da letto.

Regola numero uno: ordine

Prima di pensare a come ordinare l’armadio, è bene partire con le idee chiare su come suddividere i vostri capi.

Liberatevi dunque di tutte le cose inutili, dei capi che non indossate da anni ma che puntualmente finiscono dimenticati in un angolo dell’armadio perché “non si sa mai”.

Gli organizer puntano ad ottimizzare gli spazi, dunque, tutto ciò che è superfluo va eliminato.

Tale pratica prende il nome di decluttering e indica proprio il gesto di fare spazio in casa, limitandosi all’utile.

Dopo aver scelto cosa tenere, fate una selezione anche di grucce, che spesso sono appese in un numero superiore del necessario: buttate quelle troppo ingombranti, rotte o scheggiate che possono rovinare i vestiti e tenete solo quelle utili per il numero dei vostri capi.

Ricordate che con l’organizer molti abiti andranno piegati quindi riducete il numero di grucce.

Puntate su appendiabiti rivestiti di stoffa per gli indumenti più delicati, in particolare usate quelli con le pinze per gonne o con l’asta orizzontale per piegare i pantaloni, anche due paia per ogni gruccia.

Costruire un organizer

Una volta eliminato tutto ciò che non ci occorre, possiamo passare alla costruzione dell’organizer.

Il procedimento è semplice:

  1. procurarsi della stoffa o feltro e ricavarne dieci rettangoli delle dimensioni 30 x 10 cm;
  2. prendere uno scampolo per ottenere un semi-quadrato con tre lati, rispettando sempre la dimensione dei 10 cm;
  3. stendere uno strato di silicone con la pistola a caldo in corrispondenza delle linee verticali dello scampolo e posizionare i quadrati di stoffa in maniera verticale, incollando tra loro i vari lati fino a formare una scatola;
  4. delimitare i bordi della scatola con un’altra striscia di stoffa;
  5. questo cubo sarà l’unità essenziale del vostro organizer: possono essere realizzati più pezzi da incollare vicini con il silicone oppure realizzarne in più misure per cassetti e armadietti.

Un’alternativa originale

Anche le scatole delle scarpe possono essere sfruttare per creare degli organizer.

È una tecnica adatta per i meno esperti perché tutto ciò che bisogna fare è rivestire le scatole con la stoffa che più ci piace.

Sono particolarmente indicate per conservare la biancheria intima o i gioielli.

 

 

Pin It