Tavola di Natale 2020: 5 idee per decorarla

Addobbi di Natale per la tavola della vigilia

Natale è alle porte e noi non stiamo nella pelle! La festa più bella dell’anno è probabilmente la celebrazione religiosa più sentita non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Anticamente connesso alla festa pagana del solstizio d’Inverno (che avviene il 21 dicembre), il Natale, che si professi il cristianesimo oppure no, è per tutti un momento di riflessione, raccoglimento e soprattutto di celebrazione dell’affetto familiare. E’ anche il momento che segna la fine dell’anno e in cui, finalmente, ci si prende una meritata vacanza! E poi ci sono i regali, ovviamente…

Insomma, di motivi per aspettare il Natale con trepida attesa ce ne sono parecchi, quest’anno in modo ancora più speciale. Il 2020 è stato un anno difficile per tutti. La pandemia, il lockdown e le conseguenti restrizioni hanno reso vita sociale ed incontri difficili, oltre che scombussolato le priorità e i programmi di tutti noi. Ecco perché, dopo un anno così intenso, abbiamo tutti, persino i più cinici tra noi, grande voglia di Natale e di tutto ciò che esso comporta: famiglia, calore, confortevolezza.

 Addobbi di Natale ispirazioni e tendenze 2020

Ebbene dunque, come ci prepariamo ad un Natale 2020 super speciale? Magari pensando un po’ in anticipo a come renderlo meraviglioso dal punto di vista decorativo facendo per tempo scorta dei più originali addobbi di Natale! Per esempio, noi ci siamo chiesti: come decorare in modo originale la tavola del prossimo Natale 2020? Le risposte sono davvero tante, perché online ci sono un sacco di idee interessanti. E poi quello della tavola, si sa, è uno dei momenti più importanti non solo del Natale, ma di tutte le celebrazioni.

Quali sono le tendenze più originali per decorare la tavola del prossimo Natale? Ecco per voi le più belle idee ed ispirazioni per un magico Natale!

Ecco 5 idee ed ispirazioni per decorare la tavola di Natale 2020

  • Decorare la tavola di Natale con le pigne
  • Decorare la tavola di Natale con i rametti
  • Decorare la tavola di Natale con la cannella
  • Decorare la tavola di Natale con le palline
  • Decorare la tavola di Natale con le lucine

Pronti a saperne di più? Partiamo!

Decorare la tavola di Natale con le pigne

Per decorare la tavola di Natale 2020 la Natura può venirci in aiuto. Tra simboli iconici della stagione a cavallo tra autunno e inverno, a cui corrisponde il Natale, ovviamente, ci sono le pigne. Questi affascinanti “frutti” dell’albero di pino, richiamano atmosfere fiabesche e bucoliche, oltre che i cibi e gli odori tipici del Natale. Tutti abbiamo decorato, almeno una volta, da bambini o a scuola, una pigna da regalare alle nostre famiglie a Natale!

Decorare la tavola del Natale 2020 con le pigne ci sembra un’idea classica e tradizionale ma nient’affatto banale, soprattutto perché le possibilità di rivisitazione sono infinite e lasciano molto spazio alla fantasia e anche un po’, possibilmente, alla manualità. Perciò, mettete sciarpa e guanti, e andate a fare una bella passeggiata tra gli alberi della pineta alla ricerca di qualche bella pigna da decorare!

Le pigne, una volta raccolte e opportunamente pulite da residui di terreno, si possono usare in tanti modi carini e originali sulle nostre tavole: come segnaposti, centrotavola o portacandele per esempio.

Per realizzare una pigna- segnaposto, basterà creare una piccola base alla pigna magari con del cartone spesso o un tappo di sughero, in modo che rimanga solidamente dritta e poi legare all’estremità di essa, magari con un nastrino, un cartoncino con il nome dell’invitato. Potete posizionare la pigna segnaposto sul piatto, oppure accanto ai bicchieri: a voi la scelta! Se invece provate a rovesciare la pigna, scoprirete che assomiglia proprio ad un alberello di Natale! Create sempre una base, e mettete una stellina in cartoncino all’estremità per ottenere una pigna segnaposto a forma di albero di Natale. Adorabile, no?

Le pigne sono meravigliosamente decorative sulla tavola natalizia anche come centrotavola o portacandele. Se non avete molta manualità, anche solo posizionando le pigne insieme a qualche ramo di pino, frutta secca e a delle piccole candele sopra un bel vassoio ornamentale, otterrete un centrotavola di grande impatto. Se invece avete voglia di un Natale fai-da-te, dopo aver creato un anello di cartone (o materiale simile) che faccia da base, potete procedere ad incollare le pigne e gli altri elementi decorativi di vostro gradimento (frutta secca, rametti di pino, agrifoglio etc.) fino a coprire completamente la base. Potrete poi, infine, inserire anche le candele, et voilà!

Decorare la tavola di Natale con i rametti (pino, abete e agrifoglio)

La tavola di Natale è più bella se è ricca di richiami naturali e non c’è dubbio che, oltre le pigne, altri elementi caratteristici con cui creare composizioni decorative di ogni tipo, siano i rametti di pino o abete.

Questi due alberi cugini (appartengono entrambi alla famiglia Pinaceae) sono veri e propri simboli della stagione invernale. La ragione è che sono dei sempreverde, pertanto restano rigogliosi anche con temperature rigide, persino sotto il nevischio. Ecco perché siamo abituati ad associarne colori e profumi all’atmosfera natalizia.

Ci sono davvero tanti modi per sfruttare i rami di pino o abete per decorare la tavola di Natale. Uno è sicuramente quello di combinarli ad altri elementi naturali per creare centrotavola e ghirlande, come abbiamo visto nel paragrafo precedente parlando di pigne. Ma non c’è dubbio che, l’utilizzo di rametti come elementi decorativi da spargere per la tavola, sia un modo semplice ed immediato per creare un’atmosfera magica.

Vi diamo giusto qualche idea. Raccolti una decina di rami di pino o abete, stendete un runner (una particolare tovaglia stretta da sistemare al centro) per la lunghezza del tavolo e posizionatevi i rami, intervallandoli con delle candele o altri elementi decorativi. L’effetto sarà sorprendente!

Altro modo molto elegante per decorare la tavola con i rametti, potrebbe essere quello di usarli come segnaposto. Selezionate dei rametti particolarmente piccoli e posizionateli sopra al tovagliolo, nel piatto, insieme ad un bastoncino di legno e ad un nastrino con il nome dell’invitato.

Parlando di rametti, poi, è impossibile non pensare all’agrifoglio, un altro intramontabile simbolo del Natale. Grazie alle sue foglie verdi un po’ spinose e alle sue bacche rosse, l’agrifoglio è entrato di diritto nell’iconografia classica del Natale e non manca in nessuna casa. 

Posizionare qualche rametto di agrifoglio sulla tavola ci sembra un’idea tradizionale ma non per questo scontata. Divertitevi a trovare composizioni e soluzioni alternative per questo grande classico del Natale, come quella di usarlo come riempitivo di un vasetto portacandele trasparente.

Decorare la tavola di Natale con la cannella

Finora abbiamo parlato di piante, rametti ed elementi naturali come grandi protagonisti dell’immaginario del Natale. Certo queste piante hanno un odore molto piacevole e caratteristicamente invernale, ma se vi chiedessimo di chiudere gli occhi e di pensare ad un odore tipicamente natalizio, non c’è dubbio che per molti di voi la risposta sarebbe solo una: la cannella.

La cannella, una delle spezie più amate in cucina, è un vero e proprio must per tutti gli amati della stagione autunnale/invernale. Perché? La risposta è semplicissima: la ritroviamo in tantissime ricette della tradizione natalizia. Dal vin brulé, ai ginger bread, ai candy cane o bastoncini di zucchero, la cannella sembra essere l’ingrediente segreto in grado di evocare immediatamente il sapore di un Natale fiabesco.

Originaria dello Sri Lanka, questa spezia si presenta come un vero e proprio bastoncino, molto simile ad un legnetto. Oltre che inconfondibile nel sapore e nell’odore, la cannella, proprio in virtù della sua forma, ha un appeal che si presta benissimo alla creazione di composizioni di vario genere. Se quindi la cannella è indispensabile nelle ricette, perché non portarla letteralmente in tavola in occasione del Natale?

Ci sono molti modi per decorare la tavola di Natale con la cannella, noi ne abbiamo scovati un paio sul web. Se avete un po’ di tempo e manualità, con i bastoncini di cannella si possono decorare delle candele, in modo molto elegante e super natalizio. Si tratta di un’operazione molto facile: scegliete una candela semplice, preferibilmente bianca o rossa; sistemate attorno alla sua circonferenza i bastoncini di cannella (potete anche incollarli con colla a caldo); infine legate un bel nastro attorno alla candela e ai bastoncini: il gioco e fatto!

Altro modo per decorare la tavola di Natale con la cannella, è quello di usare il suo bastoncino come elemento aggiuntivo che funga da portatovaglioli. Basterà, per esempio legare il tovagliolo del nostro ospite con un bel fiocco e aggiungere all’interno del nodo un bastoncino di cannella. Successivamente, se ci va (la composizione è gia bella così!) possiamo aggiungere al tutto un cartoncino con il nome del commensale, rendendo i portatovaglioli anche un segnaposto.

Decorare la tavola di Natale con le palline

Finora abbiamo passato in rassegna dei modi di decorare la tavola di Natale con elementi della natura, rubati al bosco (pigne e rametti) o alla cucina (cannella). Vediamo adesso, invece, come decorare la tavola con uno degli elementi decorativi più classici del Natale, utilizzati normalmente per tutt’altra funzione: le palline.

Le palline per addobbare l’albero di Natale fanno parte dell’immaginario natalizio di tutti noi da sempre. Ma da dove nasce questa tradizione? Nel Medioevo cristiano i primi alberi di Natale cominciarono ad essere abbelliti con frutta, secca e non, in particolare con mele rosse, che simboleggiavano la perfezione del giardino dell’Eden. Proprio le mele rosse sono antesignane delle palline di Natale come le conosciamo oggi. Solo intorno al 1700, i mastri vetrai del Nord Europa (Francia e Germania) ebbero l’intuizione di sostituire la frutta con speciali addobbi da apporre all’albero di Natale. Da questa idea nascono le moderne palline in vetro.

Quello che vi proponiamo per il Natale 2020 è di usare l’addobbo più classico che c’è, le palline, per un nuovo spazio, diverso dall’albero di Natale, ossia la tavola. Anche in questo caso la fantasia la fa da padrona: ci sono moltissimi modi per decorare la tavola di Natale con le palline! Noi ve ne proponiamo un paio, augurandoci di stimolare la vostra creatività.

Un modo per decorare la tavola di Natale con le palline è quella di usarle come centrotavola. Scegliete un set di palline, possibilmente dello stesso colore, meglio se di plastica (il vetro potrebbe essere troppo fragile e rischierebbe di rompersi o rovinarsi) e posizionatele a vostro piacimento su un’alzatina o un vassoio, magari aggiungendo qualche tocco di colore con nastri e candele. Per un effetto contemporaneo, potete anche usate un vaso di vetro, al cui interno posizionare le palline. Originale, no?

Diversa modalità di decorare la tavola di Natale con le palline, è quella di trasformarle in deliziosi segnaposto. Anche in questo caso vi consigliamo di usare un set di palline di colore uguale, possibilmente di plastica. Per trasformare le palline in segnaposti, quello che bisogna fare è sfilare dall’apice della pallina il suo gancetto e inserire all’interno la decorazione che più vi piace (vi consigliamo un mazzetto di vischio). L’effetto sarà davvero carino da posizionare all’altezza del piatto di ciascun commensale, da trasformare facilmente in un segnaposto, apponendo un cartoncino con il nome.

Decorare la tavola di Natale con le lucine

Uno degli elementi più di impatto, quando si tratta di addobbare e decorare, è senza dubbio la luce. La luce è a tutti gli effetti un elemento d’arredo: crea atmosfera, dà carattere agli spazi, pone l’accento sui punti della stanza che vogliamo enfatizzare. Indipendentemente da ciò, la la luce, è uno degli elementi decorativi più importanti del Natale.

Impossibile non pensare alle lucine dell’albero o alle luminarie per strada quando pensiamo al Natale, vero? E se vi suggerissimo, per il prossimo Natale 2020, di portare un po’ della magia delle luci anche sulla vostra tavola? L’idea ci sembra geniale, nella sua semplicità. Proviamo a vedere insieme come fare.

Ovviamente non parliamo della luce delle candele, che pure sono alleate preziosissime per ricreare un’atmosfera da sogno negli ambienti, a Natale e in qualsiasi altro momento dell’anno. Quando parliamo di luci, facciamo riferimento alle lucine che normalmente posizioniamo sull’albero di Natale, per intenderci.

Esiste in commercio una grande quantità di lucine da decorazione a batteria, che possono essere posizionate ovunque, senza dover preoccuparsi di cercare una presa elettrica, o dei fili che possono spargersi sul pavimento. Posizionate al centro, o su un runner che corra per la lunghezza del tavolo, un set di lucine a batteria per un effetto decorativo veramente magico. I vostri invitati rimarranno incantati! 

 

 

 

 

Pin It