Imbiancare casa in modo rapido e senza fare fatica

Quando si prende la decisione di rinnovare la propria abitazione e imbiancare casa, ma non si può contare su un grande aiuto in famiglia e bisogna cavarsela da soli, è necessario capire come l’organizzazione e la pulizia siano due aspetti fondamentali. Avere gli attrezzi giusto e organizzare il proprio tempo nei minimi dettagli può rendere l’intero lavoro decisamente meno faticoso.

Nel momento in cui si trasloca in una nuova abitazione, capita ovviamente che questo lavoro non possa essere più posticipato e si debba affrontare di petto la questione. Non solo, visto che ci sono anche altre soluzioni dove bisogna cercare di rendere l’ambiente in cui si vive decisamente più pulito, rimuovendo crepe, macchie di muffa e quant’altro.

Imbiancare la casa da soli è possibile?

Imbiancare la casa da soli non è affatto facile, quindi bisognerà essere il più organizzati possibile. Ad esempio, il primo passo è quello di prendere con attenzione e calma le varie misure dei diversi ambienti che dovranno essere dipinti. Non dovete memorizzarli, visto che è sempre meglio segnarsi tutto su un foglio, in maniera tale da poter poi acquistare il materiale sufficiente, non di meno oppure in quantità eccessiva.

Per imbiancare la propria abitazione nel giro di una giornata serve disporre di un abbigliamento pratico, di una carta abrasiva che serve essenzialmente a levigare le pareti, la spatolina e lo stucco per la copertura di buchi e crepe. Poi servono i guanti, ma in questo caso anche quelli usa e getta sono una soluzione da tenere in considerazione.

Se state cercando di capire quanto costa imbiancare 100 mq, ecco che serve considerare come ci siano anche altri strumenti di cui bisogna dotarsi prima di iniziare il lavoro, come certamente i pennelli, meglio sceglierli di differenti dimensioni, il nastro di carta adesivo, i teli di nylon per la copertura dei mobili, il bidone per la vernice, una scala, un rullo con prolunga per arrivare fino alle pareti più alte, oltre che una pennellessa.

Prima di cominciare l’operazione di imbiancatura, il consiglio migliore da seguire è quello di preparare con attenzione l’ambiente, spostando i vari mobili rispetto alle pareti e cercando di collocare quelli meno pesanti proprio nel bel mezzo della stanza, in maniera tale da potersi muovere con maggiore facilità. Ogni mobile dovrà essere ricoperto usando dei teli di nylon oppure delle lenzuola, per evitare che la vernice e la polvere li possano rovinare.

Tutti i vari infissi dovranno essere coperti usando il nastro adesivo, mentre per ricoprire il pavimento si possono usare sia fogli di giornale che teli di nylon. È chiaro che sarà necessario prestare la massima attenzione nel togliere tutto quello che è appeso alle pareti, sia che si tratta di specchi, ma anche quadri, attaccapanni e tutto ciò che è attaccato tramite dei chiodi.

Come bisogna agire?

Per imbiancare casa è importanti vestirsi comodi. Il primo passo è quello di chiudere tutte le varie crepe usando dello stucco e una spatola. Successivamente, si passa la carta abrasiva per farle diventare lisce e rimuovere tutti i grumi di vernice, ma anche ogni altro tipo di ruvidità.

Uno dei migliori suggerimenti da seguire è quello di cominciare a imbiancare sempre da tutte le zone più impervie, come ad esempio gli angoli e le rientranze, in cui serve prima di tutto usare un pennello a punta fine, in modo tale da poter realizzare dei lavori precisi e di fino.

Una volta conclusa questa fase preliminare, si può scegliere di impiegare rullo o pennellessa per imbiancature tutto ciò che rimane delle pareti senza alcuna pausa, evitando che si possano creare degli stacchi di colore e mantenere una certa uniformità.

Pin It