Esercizi, creme o pillole per allungare il tuo pene? Meglio un giusto mix

Le problematiche relative alla dimensione del pene sono piuttosto diffuse, per questo molti uomini sono alla ricerca di validi metodi per allungare il pene. La prima cosa importante da fare in questo senso è informarsi sull’argomento e stabilire se effettivamente il proprio membro sia di dimensioni ridotte o se si tratti di un piccolo inestetismo. In tal senso il blog Peneplus.it è uno strumento valido e corretto dove poter leggere tantissime informazioni e consigli adeguati relativamente al proprio organo sessuale.

Allungare il pene è possibile? I metodi disponibili

La prima cosa che molti si chiedono è se sia effettivamente possibile allungare il pene, ovviamente la risposta è positiva e ci sono diversi metodi di intervento. Le modifiche possono essere relative sia alla lunghezza che alla larghezza. Il pene è composto infatti dal glande ovvero la parte ultima e più esposta, ricca di terminazioni nervose e quindi particolarmente sensibile, e dal pene che sta tra la base e il glande. Quando è a riposo la pelle è morbida ed elastica e appare di dimensioni ridotte che sono solitamente in media tra gli otto e i dieci centimetri (a riposo) e circa tredici/quindici (in erezione) mentre per la circonferenza intorno ai nove centimetri a riposo e undici in erezione. Solo misure al di sotto dei 7.5 centimetri sono da considerarsi effettivamente piccole.

Certamente uno dei metodi più efficaci è l’allungamento del pene mediante intervento chirurgico. È da chiarire però che questa modalità è molto invasiva per il membro ed ha un decorso post operatorio non facile. In termini di risultati con tale metodica si possono acquisire fino a cinque centimetri, quindi un bel risultato. Tuttavia la procedura non è semplice, bisogna seguire un iter preciso, praticare lo stretching dopo l’operazione, evitare i rapporti per un bel po’ ed è inoltre una spesa che la maggior parte delle persone non possono sostenere. Inoltre si tratta pur sempre di un intervento con le sue complicazioni possibili.

Esercizi naturali per l’allungamento del pene

Per aumentare le dimensioni del pene è anche possibile svolgere degli esercizi completamente naturali, questi, in aggiunta a pillole e creme specifiche, possono rappresentare il trattamento di punta per chi ha problemi di dimensioni.

Gli esercizi servono ad elasticizzare tutta la zona e quindi a tonificare il pene, mantenerlo in salute e dargli un maggiore appeal durante il rapporto. Questi esercizi sono manuali, si basano su tecniche che devono essere eseguite con costanza e che possono portare a notevoli miglioramenti anche in termini di prestazioni. Ovviamente non sono dolorosi e migliorano la qualità del sesso, aumentano il volume, distendono i legamenti e rendono il pene più duro. I metodi più naturali consistono in primo luogo nella compressione manuale che permette di stringere il pene in modo da forzare la circolazione. Un altro metodo più strong è quello di fare stretching utilizzando i pesi. Esistono dei pesi specifici per questo organo. Tra gli esercizi più gettonati ci sono quelli di Jelqing che migliorano di molto la circolazione e permettono di avere una pressione migliore e quindi un pene più vigoroso e gli esercizi di Kegel, forse i più famosi in assoluto che sono un toccasana soprattutto per coloro che soffrono di eiaculazione precoce.

Creme per l’allungamento del pene: come funzionano questi prodotti

Uno dei prodotti più utilizzati per l’ingrandimento del pene consiste nelle creme ad effetto rapido. Queste hanno un effetto immediato o comunque tempestivo, sono composte da ingredienti naturali e quindi non causano danni collaterali ed evitano di intervenire in modo più invasivo per rinvigorire dimensioni e prestanza del membro. Le creme possono essere impiegate da tutti perché non hanno effetti collaterali. Tra gli ingredienti vi sono ad esempio l’aloe vera, l’uva ursina, la vitamina C, il mentolo ed altri additivi privi di controindicazioni. Il loro funzionamento si basa sull’assorbimento cutaneo, hanno effetto sui corpi cavernosi del pene e permettono quindi di ottenere in poco tempo una dimensione maggiore. Le creme sono svariate, ovviamente è importante valutare sempre con attenzione la propria scelta, tuttavia queste rappresentano una delle migliori soluzioni sul mercato alla portata di tutti, visto il prezzo accessibile e la mancanza totale di controindicazioni.

Pillole per l’allungamento del pene e risultati

Le pillole per allungare il pene sono degli integratori naturali che donano al corpo dei nutrienti specifici per migliorare le dimensioni del pene e le prestazioni sessuali. Lo fanno attraverso il miglioramento della circolazione del sangue che arriva al membro. Sono utili perché forniscono al corpo tutti quei nutrienti che in una comune dieta possono venire a mancare. I vasi sanguigni dilatandosi meglio non solo offrono delle dimensioni notevoli, ma migliorano la propria performance a letto e anche la sensibilità. Va ricordato che il pene racchiude un grande quantitativo di fasci nervosi, quindi una buona irrorazione permette di provare molto più piacere durante il rapporto sessuale.
Attenzione! Quando si parla di pillole per l’allungamento non si fa riferimento al Viagra o al Cialis che sono i due dispositivi medici per eccellenza per chi ha problemi di erezione. Questi sono farmaci e non integratori e hanno dei rischi anche elevati, per questo motivo sono da utilizzare esclusivamente dietro prescrizione medica. Gli integratori invece sono a base naturale e quindi possono essere utilizzati da chiunque. I più funzionali sono quelli che contengono Arginina, un amminoacido che stimola il piacere sessuale, Omega 3 che fanno bene a tutto il corpo e sono normalmente contenuti anche negli alimenti, Epimedium, un’erba medicinale che serve a stimolare la durezza del pene, la Yohimbina che stimola il pene ed è definito il viagra naturale. Non mancano poi le vitamine che migliorano il pene, le dimensioni e le prestazioni nel rapporto. L’utilizzo degli integratori su base quotidiana dona ottimi effetti al corpo e in modo specifico all’organo maschile, in primo luogo uno sviluppo in termini di dimensioni.

La soluzione migliore è un mix di tutti gli strumenti disponibili

Nel complesso quindi la scelta migliore che si possa fare per risolvere i propri problemi in termini di dimensioni è sfruttare un mix degli strumenti più utili e meno dannosi: esercizi, pillole, creme e tutti i supporti disponibili sul mercato. L’idea di ricorrere ad un intervento invasivo deve essere un pensiero solo per coloro che hanno un difetto tale da impedire il normale svolgimento della vita quotidiana.
Chi soffre di micropenia infatti è impossibilitato talvolta persino ad urinare. Questo è un problema grave per cui vale la pena approcciarsi ad un intervento chirurgico, o nei casi in cui le dimensioni rendono impossibile avere un rapporto sessuale. In tutti gli altri casi, quando le dimensioni non sono così generose o quando c’è qualche problemino in termini di performance è possibile sfruttare creme e prodotti simili ed esercizi che rappresentano un aiuto concreto per ottimizzare le dimensioni del pene, sia in termini di lunghezza che di larghezza e soprattutto per migliorare la vita privata e i rapporti sessuali.

Pin It