Consulenza Import Export: 6 motivi per affidare le operazioni ad un consulente esperto

consulenza-import-export

Quante volte hai sentito parlare di import-export come un’attività molto remunerativa? Ultimamente tante persone hanno deciso di investire in questo mercato ed altrettante sono convinte che basti leggere soltanto qualche guida per avere successo. Nulla di più sbagliato. Se questo settore ti interessa la prima cosa che dovresti fare è richiedere una consulenza Import-Export ad aziende specializzate nel settore. Per guadagnare davvero bisogna conoscere i meccanismi complessi che regolano il mercato degli scambi internazionali che non si apprendono certo in poche ore. Se vuoi fare un investimento sicuro ti conviene affidarti ad un consulente esperto che negli anni ha sviluppato tutte le competenze necessarie, vanta un network consolidato con i mercati esteri ed è sempre aggiornato sulle ultime tendenze di mercato. Vediamo subito insieme quali sono le attività principali che un consulente può svolgere in modo efficace ed efficiente per il tuo progetto di import-export.

1. Ricerca e selezione fornitori

La ricerca la selezione dei fornitori è sicuramente una delle attività più importanti di un progetto di import-export e richiede un’analisi approfondita di diverse variabili. Non soltanto il prezzo dei prodotti come si potrebbe erroneamente pensare ma anche le certificazioni che sono necessarie per la vendita della merce nei mercati di destinazione (QSM, ISO9001). Non di rado succede che il fornitore cinese o indiano ad esempio disponga sì delle certificazioni ma non siano idonee al mercato scelto per la propria attività. Un consulente esperto è in grado di fare tutte le ricerche e verifiche del caso e selezionerà per il miglior fornitore.

2. Gestione campionature

La gestione delle campionature è un’operazione piuttosto complessa ed impatta in modo significativo sull’intero progetto di import-export. Affidarsi ad un’azienda specializzata vuol dire avere dei referenti in loco che possono verificare la corrispondenza tra i prototipi ed il prodotto richiesto ed il rispetto dei tempi di consegna prestabiliti. Ciò si traduce anche in un abbattimento dei costi di spedizione che avresti dovuto sostenere per ricevere le campionature.

3. Controllo di qualità

Affinché i prodotti che hai deciso di importare da mercati esteri siano effettivamente vendibili in Italia o in altri paesi è necessario effettuare il controllo qualità. Affidarsi ad un consulente vuol dire avere una figura professionale che verificherà: il rispetto delle condizioni stabilite in fase di contratto sia nella fase di produzione che in quella di consegna dei prodotti, seguirà eventuali collaudi o si occuperà del rilascio di certificazioni da parte di società specializzate. Anche in questo caso si tratta di un risparmio di tempo e denaro. Immagina cosa accadrebbe se la merce acquistata e pagata una volta arrivata a destinazione non avesse tutte le certificazioni necessarie. Sarebbe davvero una grandissima perdita e non soltanto in termini economici.

4. Servizio di trading

Importare dalla Cina o in qualsiasi altro paese estero espone sempre a rischi come truffe o frodi da parte di società inesistenti. Per ovviare a queste situazioni spiacevoli ti consigliamo di richiedere il servizio di trading ad aziende che si occupano di Import-Export. In questo modo sarà l’azienda ad acquistare dai fornitori esteri per poi rivendere a te. Ciò ti consente di evitare eventuali truffe e soprattutto in caso di problemi controversie internazionali che sono sicuramente più difficili da gestire.

5. Consulenza doganale

Arrivata a destinazione la merce deve essere “sdoganata” e ciò avviene soltanto se si è possesso della documentazione specifica. Inoltre bisogna classificare il prodotto per poter calcolare le percentuali di dazio e l’IVA a cui è soggetto. Entrambi questi elementi impattano in modo rilevante sul costo finale. Un errore di valutazione potrebbe compromettere seriamente l’attività di import-export ed i relativi guadagni. Ecco perché è preferibile affidare questa attività ad un consulente che elaborerà per te uno studio della fattibilità dei processi di produzione ed importazione.

6. Trasporto e supporto logistico

Un’altra importante voce di costo per l’import-export riguarda la spedizione della merce acquistata. Affidarsi ad un consulente import-export vuol dire ridurre i costi di trasporto ed ottimizzare i tempi in base alle tue necessità. Sei hai già individuato il corriere internazionale per le spedizioni il consulente ti aiuterà a sottoscrivere la migliore soluzione in termini di consegna e di reso. Se invece parti da 0 il consulente selezionerà la migliore soluzione per te e ti seguirà in tutte le fasi: dal magazzinaggio al trasporto.

Come puoi facilmente intuire le attività necessarie per la buona riuscita di un progetto import-export sono molteplici e richiedono un livello di preparazione notevole. Ci preme sottolineare che questo elenco ne contiene soltanto alcune. Se hai intenzione di far fruttare il tuo investimento nell’import-export, richiedi una consulenza ad un’azienda specializzata nel settore. Non risparmiare su questa voce di costo, il denaro che risparmi è di gran lunga inferiore all’importo che perderesti per una scelta sbagliata.

Pin It