Elezioni Francia 2017: i sondaggi dicono Le Pen in rimonta

La prossima settimana si terrà il ballottaggio per le elezioni presidenziali in Francia, un momento che deciderà il futuro non solo dello stato francese, ma di tutta l’Unione Europea, visto che i due protagonisti, Macron e Le Pen, hanno una visione completamente diversa sull’Unione e soprattutto sul ruolo che la Francia dovrà avere in essa.

Ecco una panoramica sui sondaggi e poi uno sguardo sul programma politico dei due candidai.

Sondaggi elezioni Francia: la rimonta di Marine Le Pen

Secondo gli ultimi sondaggi sulle elezioni in Francia, Marine Le Pen sta ottenendo una buona rimonta sul suo rivale, il centrista Macron. In questo momento infatti il risultato dei sondaggi dice che il centrista ed europeista Macron ha il 60 percento delle preferenze dei francesi, mentre l’ex leader del Front National Maine Le Pen si attesta al 40 percento.

Si tratta di un vantaggio comunque importante per Macron, che si presenta come volto nuovo della politica francese, ma che in realtà è già stato ministro dell’economia con Hollande, inoltre è stato protagonista di una tanto discussa riforma del lavoro, fattore sul quale sta incalzando la Le Pen e che stanno portando tanti francesi a cambiare idea.

Si deve considerare inoltre che fino a tre giorni fa il vantaggio di Macron era sul 62-38, in pochi giorni però Marine è riuscita a recuperare e molti analisti affermano che prima della prossima domenica lo scenario può ulteriormente cambiare.

L’obiettvo della Le Pen è quello di avere dei sondaggi che dicano, a poche ore dal ballottaggio, almeno 55 Macron e 45 Le Pen, questo perché, secondo molti analisti e politologi francesi, e non solo, si tratta di un margine che può essere facilmente recuperato nella giornata stessa del ballottaggio e quindi dare un risultato del tutto diverso rispetto alle previsioni.

Inoltre, sempre secondo i sondaggi, c’è un’ampia area di elettori francesi che sono ancora indecisi e queste persone potrebbero far davvero la differenza. In particolare il “partito”degli indecisi è pari al 30 percento degli elettori: si tratta di un numero molto ampio, che può rendere l’esito delle elezioni molto incerto.

Il programma dei candidati

Come si sa molto bene, il programma dei due candidati incide parecchio su quelli che sono gli orientamenti, e quindi i risultati, dei sondaggi.

Il punto più controverso del programma di Marine Le Pen riguarda sicuramente l’Unione Europea: infatti il suo programma afferma che, se sarà lei a salire all’Eliseo, verrà sottoposto al popolo francese un referendum stile Gran Bretagna, dove verrà proposto ai francesi se si vuole rimanere nell’Euro oppure si vorrà cambiare moneta. Inoltre vorrà rendere diversi anche i rapporti con la stessa Unione Europea, cercando di rendere la Francia più forte e meno vincolata ai programmi di Bruxelles.

Il suo concorrente, Macron, ha invece visione opposta dell’Europa, visto che il giovane candidato è un europeista convinto, inoltre vuole introdurre un bilancio unico per tutti i paesi che fanno parte dell’Euro e allo stesso tempo introdurre un ministero delle finanze europeo, che sia in grado di armonizzare le politiche economiche delle diverse realtà europee.

Articolo suggerito da: Elezioni Francia 2017 Sky 

Pin It