Piante facili da coltivare in casa

Le piante da coltivare in casa sono perfette per chi non dispone di spazi all’aperto ma non vuole rinunciare ad un po’ di verde. Del resto, le piante sono in grado di donarci un’atmosfera tranquilla e il loro bel colore verde rilassa la nostra mente. Non stupisce quindi, che molti, pur non potendo contare su un bel giardino, vogliano crescere delle pianticelle.
Per tutte queste persone esistono delle piante facili da coltivare in casa. Ce ne sono di diverse dimensioni e di diversa forma. Tuttavia, cosa molto interessante, ci sono piante che non necessitano di grandi cure. Si tratta di un vantaggio da non sottovalutare, poiché non sempre si ha molto tempo da dedicare alle piante. Vediamo, quindi, quali sono queste piante facili da coltivare in casa.

Le piante facili da coltivare in ogni stagione

Per chi sa di non avere tempo a disposizione o per chi non ha il pollice verde, o ancora per coloro che non hanno alcuna passione per la coltivazione delle piante, ecco un elenco delle piante facili da coltivare.

Al primo posto dell’elenco troviamo la Sansevieria. Si tratta, in realtà, di una categoria all’interno della quale si trovano molte altre piante. Comunque, le caratteristiche delle piante di questa famiglia sono sempre le stesse. Queste piante sono facilissime da gestire perché non necessitano di molta acqua e non bisogna nemmeno potarle. Ciò che richiede una Sansevieria è un bicchiere di acqua una volta al mese. Nient’altro.

Un’altra pianta facilissima di crescere in casa è la “pianta ragno“. In inglese viene chiamata così, ma il suo nome ufficiale è Chlorophytum comosum. Presenta delle foglie pendenti, decorate con una striscia color crema. Non necessita di molta luce, poiché è abituata a crescere in zone poco ospitali. Solo, detesta i ristagni d’acqua, quindi non bisogna lasciarle acqua nel sottovaso.

Il pothos è la terza pianta facile da coltivare. Ha foglie lucide, gialle e verdi e radici aeree. Viene dal sud-est asiatico e non necessita di cure particolari. Occorre darle acqua solo quando il terreno del vaso è completamente asciutto, mentre per l’esposizione alla luce non ci sono necessità particolari.

Infine, la quarta tra le piante facili da coltivare è il bonsai Ficus Ginseng. Questa pianta cresce facilmente e non mette alla prova i coltivatori meno esperti, inoltre, è sempreverde, il che ci permette di godere del suo bell’aspetto anche nei mesi freddi. Puoi leggere qui tutto quello che c’è da sapere per la coltivazione di un bonsai Ficus Ginseng perfetto.

Perché coltivare una piante e non accontentarsi dei giardini cittadini

Coltivare delle piante è stata la prima occupazione degli uomini da quando hanno abbandonato la vita nomade. Quindi, quando si coltivano le piante si prosegue una tradizione che affonda le radici in secoli lontanissimi da noi. Tuttavia non è per amore delle tradizioni che dovremmo coltivare le piante.

Infatti, coltivare le piante ci aiuta a vivere al meglio. Il colore delle piante ci permette di rilassarci e ha un effetto calmante sul nostro organismo. Come se non bastasse, poi, affondare le mani nella terra ci permette di tracciare un collegamento con la natura. Al giorno d’oggi, molti hanno perso il legame con la terra, ma questo legame ci fa bene.

Vedere una nostra piccola creatura, come una pianticella, crescere sana e rigogliosa ci dà soddisfazione. La soddisfazione ci fa stare bene con noi stessi. Inoltre, le piante ci distraggono dalla velocità della modernità, consentendoci di respirare i ritmi della vita naturale. La stessa vita che per moltissimi anni hanno condotto i nostri antenati. Una vita scandita dalle stagioni, dove il germogliare delle piante prediceva il tempo ed era fonte di sostentamento. Talvolta, respirare questi ritmi di vita, ci fa davvero bene.

Pin It