Come si cucina il tofu: consigli e idee

Da qualche tempo ormai sentiamo parlare sempre maggiormente del tofu, ma come si cucina?

Una volta visti i benefici e le controindicazioni del tofu nella dieta, è arrivato il momento di vedere come può essere cucinata e preparata questa pietanza comparsa, da pochi anni, sulle nostre tavole.

Per prima cosa occorre dire che  il tofu si contraddistingue per il suo sapore delicato e per la sua consistenza particolare. Questa sorta di formaggio di soia è uno degli elementi fondamentali della cucina vegetariana e vegana, in quanto può sostituire la carne e il pesce e per il suo buon apporto di proteine vegetali.

Le sue origini sono orientali ed è presente in tantissime ricette della tradizione culinaria asiatica, ma potete usarlo per la preparazione di secondi piatti, sughi, contorni, piatti unici e dessert.

Ecco alcuni consigli utili per scoprire come cucinare il tofu, magari se volete stupire i vostri commensali con una ricetta vegana.

Come si cucina il tofu

Il tofu è un alimento quasi insapore che, come una spugna, assorbe il gusto e il sapore degli ingredienti che lo circondano e accompagnano nella preparazione.

Ovviamente, abbinandolo a ingredienti dal gusto deciso tutto il piatto verrà amplificato di sapore. Questo accade quando il tofu è accompagnato dal brodo, dai pomodori o da altre verdure. Un altro modo per dare un ricco sapore al tofu è quello di marinarlo prima di cuocerlo.

Sono molti i tipi di tofu che si possono trovare in commercio, ma i più diffusi sono il tofu morbido e quello duro. Se inizialmente si trovavano solo nei negozi asiatici, adesso si possono trovare tranquillamente in quasi tutti i supermercati tradizionali.

Quando acquistate una confezione di tofu, la prima cosa da fare è sgocciolare il liquido di conservazione che si trova all’interno. Prima d’iniziare a lavorare il tofu per la vostra preparazione, il consiglio è sempre quello di tamponarlo con della carta da cucina per eliminare l’acqua in eccesso.

Anche se una buona parte di chi consuma il tofu preferisce, in linea di massima, mangiarlo in modo naturale, scottandolo al massimo in padella, sono davvero tante le ricette sfiziose che si possono fare.

Il tofu è presente in ogni preparazione tipica della cucina orientale, infatti può essere utilizzato per i ravioli, gli involtini o nelle zuppe. Inoltre può essere abbinato a diversi aromi come lo zenzero, le alghe e spezie varie.

Un primo uso creativo che se ne può fare è quello di farne dei burgher vegetali o di cuocerlo alla pizzaiola con pomodoro e mozzarella.

Per quanto riguarda gli antipasti si possono realizzare dei semplicissimi spiedini con verdure e olive. In questo caso la preparazione è davvero facilissima e il tofu va tagliato a cubetti prima di essere inserito negli stecchini insieme agli altri ingredienti.

Si possono usare alcune erbe aromatiche per dare più profumo e gusto a questa ricetta.

Il tofu marinato è una preparazione versatile che può tornare utile sia per gli antipasti che per i secondi piatti. Tritate uno spicchio d’aglio con del prezzemolo, unite cinque cucchiai d’olio, uno di aceto e mescolate bene fino a ottenere una salsa verde omogenea. Tagliate il tofu a cubetti e lasciatelo marinare in frigo per alcune ore prima di consumarlo.

Il tofu può essere utilizzato come ingrediente per le vostre insalate estive o invernali. Lo si può abbinare al riso o anche ai cereali come orzo e farro.

Se invece si vuole preparare una gustosa salsa al tofu, questo è quello che dovete fare. Per prima cosa frullatelo insieme all’olio extravergine d’oliva, 15 gherigli di noce, uno spicchio d’aglio e spezie a piacere. Se necessario aggiungete un po’ d’acqua di conservazione o mezzo bicchiere di latte di soia. Potete spalmare questa crema su crostini di pane oppure usarla come salsa da condimento.

Pin It