Isolamento acustico delle finestre: una questione di vetri

In casa tua ti sembra di non godere mai davvero del silenzio, perché troppi rumori filtrano dalla strada anche se tieni le finestre e gli infissi costantemente chiusi? Forse abiti in un luogo molto trafficato, o frequentato dalla “movida” serale: in ogni caso sappi che può dipendere dalla qualità dei vetri. In questo articolo ti spieghiamo perché e come fare ad isolare acusticamente le tue finestre. Ci aiuterà in questo Mavis Srl negozio di serramenti a Udine.

Regola numero uno: guarda alla qualità del vetro! 

Molto spesso accade che quando ci si trova di fronte a problematiche di isolamento acustico, si pensa immediatamente ai serramenti o agli infissi. Questo può senz’altro essere un gesto accurato e giusto, ma dare troppa importanza al materiale degli infissi, trascurando la qualità del vetro può rivelarsi un errore. Per abbattere il rumore esterno è dunque importante una qualificata messa in opera degli infissi (prima fra tutti quella sul cassonetto delle tapparelle), ma ad essa deve aggiungersi un’ottima scelta del vetro. Quest’ultimo dovrà possedere delle caratteristiche isolanti notevoli, di sicuro maggiori rispetto ad una comune vetrocamera. Quale tipologia di vetri scegliere, allora? Secondo gli esperti in materia di isolamento acustico, i vetri che forniscono una migliore prestazione in tal senso sono quelli accoppiati: si tratta cioè di due lastre unite da una speciale pellicola fatta di polivinilbutile. Questo materiale ha una capacità di isolamento acustico che consente di eliminare tutti i rumori esterni, con un conseguente miglioramento del tuo benessere e comfort. È però importante sottolineare che, al momento della scelta, bisogna stare attenti allo spessore della seconda o terza lastra del vetro. Per isolare più efficacemente i rumori, infatti, gli spessori dovranno essere differenti.

Per scegliere senza sbagliare chiedi consiglio a consulenti esperti 

Da semplice consumatore è ovvio che non puoi conoscere i dettagli e le caratteristiche tecniche dei tuoi infissi e dei vetri delle tue finestre. Visto però che il vetro è fondamentale in questi casi, e scegliere quello più adatto (insieme con un’accurata messa in posa degli infissi o dei serramenti) risulta cruciale, il consiglio è quello di rivolgersi sempre a consulenti esperti prima di effettuare dei lavori. Ciò potrà garantirti una lunga durata di infissi, serramenti e vetri, insieme ad un perfetto isolamento acustico dai rumori molesti che provengono dall’esterno. Sugli infissi esistenti un esperto potrà ad esempio consigliarti di sostituire il cassonetto degli avvolgibili (le tapparelle) e di procedere con una progettazione mirata. Un consulente esperto potrà inoltre valutare bene le tue esigenze e potrà dirti, in corrispondenza di queste ultime, quale prodotto fa al caso tuo nel risolvere le problematiche specifiche. Una corretta progettazione è perciò strettamente legata alla buona qualità del serramento, altrimenti si rischia di avere ottimi materiali che però non funzionano! Oltretutto in questo modo si eviterebbe di spendere anche soldi inutilmente. Perciò, ricapitolando, sono tre gli aspetti importanti da cui non si può prescindere e di cui tener conto se vuoi isolare le tue finestre dal rumore e l’inquinamento acustico:

  • Dei vetri finestra che siano degli ottimi isolanti acustici, come quelli accoppiati: quelli cioè composti da due lastre unite da una speciale pellicola fatta di polivinilbutile;
  • Il prestare attenzione a quelli che vengono definiti “ponti acustici”. Uno di questi è senz’altro il cassonetto delle tapparelle esistenti, che quando non è realizzato bene provoca un’enorme dispersione acustica e termica;
  • Una progettazione dei lavori ed una conseguente installazione delle tue finestre che sia competente ed adeguata, affinché vengano evitati sprechi di tempo e di denaro.
Pin It