5 giochi per bambini da fare in casa

I giochi per bambini da fare in casa

Per le feste dei propri figli oppure per organizzare un pomeriggio di divertimento con i loro amici esistono soluzioni diverse rispetto ai classici giocattoli. Invece che lasciar giocare semplicemente con peluche, macchinine e giochi da tavolo è possibile provare modalità alternative che riescano a coinvolgerli tutti. Si tratta di giochi per bambini semplici, che possono essere organizzati con pochi oggetti in un’ottica del fai da te. La scelta dipende dall’età a cui appartengono i bambini e vengono previste varie fasce (da 0 a 1 anno, da 1 a 3 anni, da 3 a 5 anni, da 5 a 8 anni, ecc). Bastano creatività e fantasia. Infatti la vita di sempre più bambini viene scandita da tante attività organizzate, quindi esprimersi liberamente (magari disegnando e facendo piccoli lavoretti di bricolage) può riscuotere un grande successo.

Giochi per bambini da 0 a 2 anni

Ogni età ha le sue caratteristiche, quindi è bene considerare quali siano le esigenze dei bambini e il loro livello di attenzione quando si scelgono i giochi. Per le fasce più basse fino a 3 anni si consiglia di puntare sulla stimolazione sensoriale, reazioni causa-effetto o modificazioni di oggetti. Un esempio è il gioco dei travasi. basta posizionare alcune ciotole contenenti farina, lenticchie, ceci, fagioli e pastina in bella vista sul tavolo da cucina. Ogni bambino deve travasare gli alimenti dalla propria ciotola a quella vuota usando un cucchiaio o una tazzina. È un gioco a difficoltà crescente perché si inizia dai materiali più grossi.

I giochi in casa per bambini da 3 a 5 anni

I giochi per i bambini da 3 a 5 anni sono più complessi e richiedono una maggiore coordinazione dei movimenti. Tra questi ci sono:

  • il tesoro nel palloncino, che stimola i più piccoli in vista di una ricompensa. Bisogna inserire all’interno dei palloncini colorati di gomma oggetti divertenti o regalini di ridotte dimensioni, ad esempio una macchinina, un nastro decorato con perline, la statuina d un personaggio dei cartoni o una biglia. A questo punto di gonfiano i palloncini e li si dispone nella stanza, in ella vista oppure nascosti. Comunque a ricerca non deve essere difficoltosa. I bambini devono dare la caccia ai palloncini e bucarli per ottenere i regali contenuti all’interno;
  • indovina indovinello. Si tratta di un gioco altrettanto semplice e prevede che i bambini indovinino quali sono gli oggetti nascosti in una scatola di cartone. Nel contenitore si possono mettere una scarpa, una mela, un pettine, una spazzola, un libro, un fiore, un peluche, una candela e dei ramoscelli. A questo punto, uno alla volta, i bambini inseriscono una mano nella scatola senza guardare, afferrano un oggetto e cercando di indovinare cosa sia;
  • il telaio Montessori. Si tratta di un gioco derivato dai principi alla base della pedagogia montessoriana, cioè stimolare le capacità del bambino facendolo divertire e rispettando le sue naturali attitudini. Il telaio Montessori si crea applicando con colla a caldo oppure puntine da disegno lacci per le scarpe o una vecchia camicia su una tavoletta di legno. In questo modo i bambini possono imparare ad allacciarsi le scarpe e abbottonare una camicia divertendosi.

Giochi da fare in casa per bambini oltre i 6 anni

Per i bambini che hanno superato i 6 anni i giochi in casa che si possono organizzare per trascorrere un pomeriggio divertendosi o per rendere più coinvolgente una festa sono più complessi. I progetti creativi assecondano le inclinazioni del bambino a colorare, tagliare e costruire. Per il gioco de “Il piccolo architetto” si può lasciare libera la fantasia dei bambini dando loro materiali da riciclo (mollette di legno, scatole di cartone, cannucce, pezzi di stoffa) per dare vita a un castello, una casa, una fattoria o una scena di campagna. Il tutto può essere decorato con pennarelli, tempere o acquerelli.

Pin It