Perché scegliere un tappeto puzzle atossico?

Perché usare i tappeti puzzle atossici

I tappeti per bambini rappresentano un’ottima soluzione da sistemare nella camera dei bambini oppure da usare come palestrina per lo sviluppo dei movimenti e per favorire il gioco dei propri figli. In questo modo si crea una superficie morbida e isolata dal freddo e dall’umidità del pavimento che svolge la funzione di spazio delimitato e sicuro, adatto a qualsiasi situazione. In commercio ne esistono di varie tipologie, tuttavia uno dei modelli che ha registrato un più alto successo è il tappeto puzzle atossico. Questa soluzione consente di ottenere numerosi vantaggi, sia dal punto di vista funzionale che da quello del gioco, come:

  • sono facilmente rimovibili;
  • garantiscono un elevato livello di sicurezza perché vengono impiegati soltanto materiali e coloranti atossici. Si tratta di un fattore di primaria importanza, soprattutto perché si parla di bambini piccoli. In particolare i tappeti puzzle atossici sono privi di formammide, una sostanza potenzialmente cancerogena. Inoltre riportano sulla confezione l’avvertenza di areare il prodotto per almeno 24 ore dopo averlo aperto. In questo modo si riesce anche a eliminare l’odore chimico che può presentare la gommapiuma fresca di produzione;
  • sono prodotti facilmente lavabili in lavatrice. In alternativa, si possono lavare questi tappeti a mano con sapone neutro e acqua fredda. Ciò si spiega con il fatto che questi prodotti non assorbono acqua;
  • sulla superficie riportano immagini, decorazioni oppure lettere dell’alfabeto che rendono questi tappeti dei veri e propri puzzle con cui giocare. Alcuni modelli sono composti da tessere colorate oppure che danno una sensazione diversa al tatto per stimolare l’apprendimento dei bambini. In altri casi integrano figure oppure lettere rimuovibili da riposizionare, così da prendere confidenza con le forme o l’alfabeto.

Come scegliere i tappeti puzzle atossici

La categoria dei tappeti puzzle atossici comprende un grande numero di modelli e prodotti che si distinguono per dimensioni, caratteristiche, colori e quantità dei pezzi che li compongono. L’importante è che siano anti-scivolo, resistenti all’acqua e all’umidità, lavabili e realizzati con materiali EVA. La maggior parte dei tappeti sono esclusivamente a uso interno, tuttavia si possono trovare anche prodotti che possono essere spostanti anche all’esterno. Si tratta di soluzioni più robuste e resistenti nonostante il fatto che il loro spessore si aggiri su 1 cm. In questo modo è possibile collocare il tappeto puzzle atossico in giardino, nel patio oppure sul balcone durante le belle giornate estive. Di conseguenza il proprio bambino potrà giocare in uno spazio sicuro, morbido, stimolante e protetto godendosi il sole e l’aria fresca. In genere i tappeti puzzle atossici sono decorati con lettere dell’alfabeto, numeri oppure figure, tuttavia alcuni articoli combinano due opzioni. Un esempio è rappresentato dal modello proposto da Lilnap (www.lilnap.com/prodotti/tappeto-puzzle-atossico-bambini-alfabeto-numeri), composto da ben 36 pezzi sulla cui superficie sono riprodotti le lettere dell’alfabeto e i numeri da 0 a 9. Il bambino può usarlo come superficie di gioco oppure unire vari pezzi fino a comporre nuovamente il tappeto.

Sviluppare le capacità motorie e cognitive

A differenza di quanto può sembrare al primo sguardo, i tappeti puzzle atossici non danno semplicemente vita a un ambiente sicuro, confortevole e morbido, ma aiutano anche a sviluppare le capacità di apprendimento e di movimento del bambino. Infatti, a seconda del modello in questione, saranno un ottimo aiuto per riconoscere, distinguere e imparare i numeri, le lettere dell’alfabeto oppure le figure geometriche.

Pin It