Automazione e robotica, vantaggi e svantaggi

L’avvento dei robot industriali ha segnato una nuova era nell’industria, molti la chiamano quarta rivoluzione industriale. poco importa il nome che le si vuole attribuire, il dato di fatto è che i robot sono sempre più in uso nelle industrie, fenomeno che reca i suoi – innegabili – vantaggi, ma anche qualche svantaggio. Partiamo però prima da un’analisi del fenomeno automazione e robotica.

Automazione e robotica, un fenomeno in costante crescita

A dare uno sguardo ai numeri ci si rende subito conto di come il fenomeno, che ha come protagonisti i robot utilizzati nei processi industriali, sia sempre in costante crescita. nel 2018 son stati circa 1,3 milioni i robot impiegati nelle industrie e nelle fabbriche a livello globale. se invece diamo uno sguardo al nostro Paese, scopriamo che sono circa 400 mila unità i robot che sono stati venduti lo scorso anno.

Ma perché i robot hanno così tanto successo? Perché automazione e robotica hanno acquisito così tanta importanza? la prima cosa che viene in mente è l’ottimizzazione della produzione. i robot consentono di lavorare senza interruzioni, quindi la produzione non solo costerà meno, ma sarà decisamente più concorrenziale.

I vantaggi dell’automazione industriale

Quelli che sono appena stati elencati sono solamente alcuni fra i numerosi vantaggi che comporta l’introduzione dell’automazione e dei robot all’interno delle fabbriche e delle industrie.

Per esempio, un robot è esperto in molteplici applicazioni, come dire, è specializzato in diversi ambiti. nell’industria fatturiera ci sono macchine in grado di eseguire automaticamente numerose applicazioni, riuscendo, talvolta, a coprire l’intero processo. Ci sono robot che si occupano della fase di saldatura, imballaggio, pallettizzazione, ma anche taglio, decorazione e così via.

automazione e robot

I robot consentono di ridurre notevolmente il tempo di ciclo. Questi, infatti, può lavorare ad alte velocità costanti, senza la necessità di interrompere il processo. Non solo, possono produrre molte più unità e, appunto, in tempi molto più brevi. Tradotto, questo significa meno costi per l’azienda.

Ancora un altro vantaggio è la riduzione degli sprechi. I robot, com’è facile immaginare, sono molto più precisi dell’uomo. In questo modo è possibile sfruttare al massimo le materie prime riducendo quindi gli scarti. Oltre a un minor spreco, questo significa anche minore produzione di rifiuti.

Infine, punto non trascurabile, è quello della sicurezza. I robot aumentano la sicurezza in fabbrica e più in generale sul posto di lavoro. Gli operai vengono utilizzati come risorse per il monitoraggio delle operazioni, lasciando ai robot tutte quelle operazioni che comportano un rischio maggiore.

In aggiunta possiamo dire che anche la produzione ne guadagna in qualità e, ovviamente, in affidabilità.

Svantaggi dell’impiego dei robot

Naturalmente ci sono anche alcuni svantaggi che bisogna considerare, primo tra tutti il costo. Quello sui robot è un investimento importante che, purtroppo, non tutte le aziende possono permettersi. Si tratta praticamente di una sfida, per questo è importante programmare l’investimento e il suo ammortamento.

Oltre all’investimento iniziale si devono calcolare anche i costi di manutenzione, sia quella periodica che quella straordinaria.

Ancora un altro svantaggio, ma anche questo è facilmente superabile, è l’investimento per la formazione dei dipendenti. Come si può immaginare l’approccio con le macchine non sempre è intuitivo e bisogna quindi istruire gli operai circa il loro utilizzo.

Si devono dunque prevedere corsi di formazione della durata congrua a seconda del compito da svolgere e del macchinario da utilizzare.

Pin It