Mercedes Classe S: la storia ed il futuro

La storia della Mercedes Benz classe S inizia nel 1965 con la presentazione al salone di Franckfurt di due prototipi: la W108 e la W109. La la W109, più larga e con caratteristiche estetiche più eleganti e rifinite fu la sola ad essere messa in produzione. La sua estetica, di chiara ispirazione americana, la rendeva sicuramente elegante ma non inaugurava la seria di lusso che invece diventerà nel tempo. Si tratta di un auto massiccia, robusta e molto sicura, ma alla fine dei conti piuttosto spartana di comodità e tecnologia rispetto alle sue dirette concorrenti di altre case automobilistiche.

In ogni caso al W109 segna l’inizio di una rivoluzione succeduta da varie versioni dello stesso modello sino al 1972, anno in cui la classe S viene consacrata con la presentazione della W216 a Parigi, come l’auto di lusso per eccellenza.

W216: consacrazione della classe S

La W 216, solo 6 cm più lunga della precedente, si presentava completamente rivoluzionata dal punto di vista dell’estetica e all’avanguardia tecnologica, che gli valse la conquista del titolo in Europa del miglior auto dell’anno nel 1974.

Il 1978: l’anno della W126

La W116 è stata un auto icona degli anni ’70 e non si poteva prevedere che il modello successivo, presentato nel 1979, l’avrebbe potuta superare. Stiamo parlando della classe S W126. L’auto arrivata dal futuro, per quei tempi, s’intende. Le novità riguardavano la serie di motori, revisionati per renderli più silenziosi e ulteriormente affidabili. Per quanto riguarda la carrozzeria si incominciò a ragionare in termini di aerodinamica e si integrò l’uso della elettronica per la gestioni nel suo insieme del veicolo. Fu uno dei più grandi successi della casa automobilistica tedesca.

1991: casse S dal futuro

Quindi arriviamo alla Mercedes Benz W140 lanciata nel 1991. Forse di tratta del modello più criticato della serie per le sue dimensioni che in ogni caso intercettarono il gusto e le esigenze dei molti automobilisti che la comprarono. Si tratta di un auto di lusso nella sua massima evoluzione di semplice eleganza. Un poco minimalista forse, senza fronzoli insomma.

Alle soglie del nuovo millennio: W220

Nel 1998 un altro modello interessante: la W 220. Il prototipo fu presentato al salone dell’automobile di Parigi e messa in produzione da lì a poco. Nonostante si trattasse di un auto con dimensioni esterne di poco inferiori alla 140, dal punto di vista percettivo restituiva tutta un’altra estetica. Una grande novità fu la capacità reale degli interni, forse anche per questo la dimensione acquistò un altro significato, più legato alla funzionalità che alla maestosità.

Il nuovo millennio: una rivoluzione targata Mercedes

Il nuovo millennio segna una grande novità per quanto riguarda la classe S. La Mercedez Benz W121, presentata al salone nel 2005, segna una marcata rottura con i canoni estetici dei precedenti modelli. Auto di lusso, sì, ma con un carattere sportivo ben evidenziato nelle linee della carrozzeria e nelle scelte del design interno.
Segue la W22 che continua la rivoluzione anche e sopratutto tecnologica, rimanendo per tutti l’auo di lusso per eccellenza con uno spirito moderno e una guidabilità da auto sportiva.

Mercedez Benz 2020 il futuro sta arrivando

Il futuro? In casa Mecedes si sta lavorando evidentemente per stupire ancora il mondo con un auto come si può vedere dai primi bozzetti rilasciati dalla dalla casa automobilistica tedesca. La calsse S, si porta dietro 60 anni di storia di una serie che ha rivoluzionato la concezione di fare automobili senza deludere le aspettative di linee moderne, futuristiche e tecnologia spaziale. Il design è firmato da Robert Lesnik, direttore di disegno esteriore della divisione dei modelli per passeggeri della Mercedes Benz. Questo modello caratterizzerà il futuro della serie con linee sempre più marcatamente sportive e un impatto generale di assoluta classe in pieno stilo classe S. IL progetto, ha preso forma nella mente dei progettisti a partire dai primi mesi del 2015 e sarà probabilmente presentato alla fine del 2020. Tutti noi la stiamo aspettando come una rivoluzione annunciata.

Pin It