Escape room, il nuovo modo di divertirsi usando la testa

Una stanza chiusa e diversi enigmi da risolvere da parte dei partecipanti, questo è il motto principale di uno dei giochi più ricercati degli ultimi tempi in Italia e in tutto il mondo. Questo gioco è riuscito nell’intento di riunire persone per divertimento o anche per motivi di lavoro e questi giochi di fuga sono fondamentalmente sfide mentali in uno scenario immaginario di immersione totale. Attirano partecipanti di varie età desiderosi di vivere una bella avventura.

L’idea è nata a Kyoto, in Giappone, direttamente ispirata da un gioco Escape the room, del 2007. Il prototipo ha funzionato e si è diffuso in tutta l’Asia e l’Europa. Nel 2012 è stata inaugurata la prima sala negli Stati Uniti. Un decennio dopo il suo lancio, i giochi di fuga sono presenti in tutto il mondo.

COME FUNZIONA UNA ESCAPE ROOM

Una escape room è un’ ambientazione divisa in stanze ognuna con ambienti e indovinelli diversi.

Le stanze sono dotate di telecamere attraverso le quali il game master può monitorare i movimenti dei giocatori per vedere come si sviluppano i rompicapo, verificare eventuali problemi e dare suggerimenti.  All’interno di ogni stanza è inoltre presente un pulsante da utilizzare nel caso in cui i partecipanti abbandonino il gioco o vogliano uscire prima dell’orario stabilito.

L’idea di base del gioco è che un gruppo di giocatori risolva un mistero specifico riuscendo ad uscire dalla stanza scenografica in cui sono intrappolati. Lo scenario può variare notevolmente spaziando da una stanza infestata dai fantasmi al nascondiglio di un serial killer, da una stazione spaziale fino un galeone dei pirati. Ci sono centinaia di ambientazioni diverse in base ai gusti e al livello di difficoltà. Per risolvere la stanza è necessario prestare attenzione a ogni indizio presentato ma attenzione, il tutto è scandito dallo scorrere delle lancette e, solitamente, il tempo massimo per uscire è di 60 minuti.

Partecipare ad una escape room è abbastanza semplice. Il primo passo è riunire la tua squadra partendo da un numero minimo di due giocatori fino ad arrivare, negli ambienti più spaziosi, ad una decina.

Prima di entrare il game master vi racconterà la storia in cui starete per calarvi e, una volta chiusa la porta alle vostre spalle, inizieranno l’adrenalina e il countdown.

Le sfide sono il punto principale in ogni gioco di fuga. Possono essere enigmi, problemi matematici, ragionamenti logici o di intelligenza creativa.

Ogni oggetto nella stanza può essere un indizio che porta alla soluzione finale del mistero, devi solo mettere insieme i pezzi e visualizzare oltre l’ovvio andando oltre l’apparenza degli oggetti presenti.

CONSIGLI UTILI PER USCIRE IN TEMPO

I primi minuti di una escape room consistono nel conoscere lo spazio e nel trovare indizi a cui poi devi dare un senso. Un buon modo per sapere tutto della stanza in cui sei rinchiuso è dividersi per zone e cercare ovunque : sotto tavoli, sedie e tappeti, dentro i libri, nelle tasche dei vestiti, dietro le porte , all’interno di cassetti, armadi e bauli.

Per evitare di perdere tempo, anche se di solito te lo dicono prima di entrare, non dovresti cercare indizi nelle spine o in altri luoghi che appartengono alla stanza stessa e che sono solitamente contrassegnati da un bollino che indica che l’oggetto non è utile ai fini della soluzione finale. Ognuno ha le proprie capacità e devi sapere come sfruttarle. Forse sei bravo con i numeri e potresti essere la persona perfetta per risolvere enigmi legati alle operazioni matematiche mentre un altro può avere l’illuminazione adatta per vedere oltre il visibile.

Per fuggire da una di queste stanze, sebbene non sia richiesta alcuna conoscenza particolare, è necessario avere familiarità con determinati oggetti come i lucchetti. Conoscere i tipi di lucchetti esistenti aumenta le possibilità di concludere con successo il gioco e solitamente i vari tipi di lucchetti presenti vengono illustrati prima di entrare nella stanza.

Ci sono stanze adatte a bambini e famiglie e stanze più spaventose o complesse adatte per i più coraggiosi o per escapers con una certa esperienza. Questo gioco è spesso utilizzato dalle aziende anche come team building per creare coesione nel gruppo e familiarizzare alla risoluzione di un comune obiettivo tramite la collaborazione. Lasciatevi trascinare dall‘adrenalina e immergetevi in questo fantastico mondo ricordandovi sempre che avete solo 60 minuti per uscire dalla stanza.

Pin It